martedì 14 dicembre 2010

Bambini e internet...

by JoleSulPrato

video


Avere un figlio alle elementari in molti casi significa anche assisterlo nei suoi primi approdi al vasto mondo del World Wide Web.
Se fino ad ora il suo contato con l'informatica (almeno nel nostro caso) si limitava ad uno o massimo due siti dedicati ai ragazzi ( e qui vi segnalo questo bellissimo sito educativo) senza particolare curiosità per quello che c'è oltre il momento in cui la grande porta si spalancherà davanti ai suoi occhioni si avvicina "pericolosamente".

E allora cosa fare?




Prima di tutto bisogna far presente al bambino che internet è un enorme contenitore dove può trovare tutto, il buono e il cattivo. Per quanto da un lato esso possa essere educativo dal altro presenta svariate minacce ai diritti e alla dignità del bambino, insomma un posto dove muoversi con molta cautela.

Il secondo passo è installare un buon filtro di protezione sul computer che viene utilizzato dal bambino.
Essi contengono una lista (che può essere aggiornata) dei siti potenzialmente pericolosi (violenti o con i contenuti pornografici).Anche se, almeno per i primi tempi è difficile che un bambino possa avventurarsi o orientarsi da solo nei meandri del internet,  il problema sta nel fatto che sono proprio i siti incriminati tramite i banner ad arrivare al bambino!
Ecco allora alcuni dei più quotati filtri di protezione da installare direttamente sul computer :
Net Nanny, Sibersitter, Cyber patrol.

Una altro punto importante è la collocazione del computer, che non dovrebbe mai stare dentro la camera del bambino ma in una stanza centrale della casa. Dove il bambino possa essere facilmente supervisionato dal genitore.

Anche il tempo che il bambino passa davanti al computer dovrebbe essere prestabilito e assolutamente rispettato (da noi una sveglia-taimer funziona egregiamente!)

E per finire una rassegna si siti dedicati ai bambini:

wildwebwoods -come spiegato sul sito, il gioco è stato pensato per aiutare a comprendere meglio l'internet e fornire le conoscenze necessarie divertendosi.
www.dienneti.it - un portale con una vastissima scelta di contenuti adatti ai bambini e ragazzi
trool - un portale o meglio un progetto della regione toscana che promuove l'uso del internet sicuro.
e già citato up to ten - in lingua inglese ma perfettamente comprensibile.

Queste semplici osservazioni sono indirizzate ai genitori con i bambini, come già detto, ai primo approcci con il mondo del internet, più si va avanti più si moltiplicano le insidie e la presenza del genitore come la guida diventa fondamentale!











3 commenti:

  1. sai, ultimamente stavo pensando a quando la mia piccola comincerà a navigare...troppi siti pericolosi!!!
    grazie per le dritte!! :-)

    RispondiElimina
  2. molto interessante come al solito... grazie!!!! anche io, come mamuska a volte ci penso.... e non nego che mi viene un pochino di paura... mah... vedremo!!!!

    RispondiElimina
  3. eh si, il principe ha scoperto you tube, dove trova cartoni, sigle e canzoni dello zecchino animate dallo zio, pero' io sono sempre li a fianco, su you tube il passo e' breve a trovare scene non adatte ai bimbi.
    bisogna stare attente!!

    RispondiElimina

Per chi volesse votare il mio negozio su ALM !